Menu Chiudi

Il simbolismo creativo di Boffetto

Boffetto Form To Furniture si avvale della collaborazione di noti architetti e designer italiani per la progettazione delle sue creazioni, segno di un lavoro di ricerca costante, che parte dalle più esclusive artigianalità per arrivare all’esplorazione di nuove forme d’arredo.
La collezione Concert di Aldo Cichero è un tributo alla musica. Forme cilindriche e quadrate in ottone, alluminio e solid surface simulano una sequenza di canne d’organo. Il tavolo (in due versioni), il mobile, i montanti contenitore della libreria e le lampade sono di forma cilindrica, mentre i vasi sono a parallelepipedo. L’attenzione per questa forma si è spinta fino alla riproposizione del ricciolo, qui puramente estetico ma che, nelle canne d’organo metalliche, consente l’accordatura dello strumento.
Disegnata da Livio Consolino, la linea Difetti Preziosi nasce dall’espressione artistica primordiale fornita dalla calligrafia: in questa era di tecnologie digitali avanzate, “scrivere” significa riappropriarsi del proprio istinto artistico sentimentale e gestuale. La collezione abbraccia il concetto di bellezza reale generata da realizzazioni istintive, imperfette, ma sicuramente piene di novità. Le fusioni in alluminio, le lavorazioni del legno, del cuoio, del vetro, delle pietre preziose, dei metalli nobili e dei tessuti, si susseguono attraverso manualità specializzata ed educata all’arte, presentandosi come qualcosa di unico.
Nella collezione Le Ali, Maurizio Papiri solleva simbolicamente gli arredi facendoli volare, rendendoli eterei. Da questo “concetto alato” nascono scrivanie, boiserie, tavoli, contenitori, librerie e lampade.

Gusto metropolitano

La collezione Metropolitan, disegnata dagli architetti Giacuzzo, gioca con gli incastri e gli equilibri labili delle carte da gioco sovrapposte, creando illusioni ottiche tridimensionali. Una grande attenzione viene data all’utilizzo di materiali forti e importanti, che vengono contaminati tra loro originando alternanze interessanti e d’effetto. Ferro brunito, legno, pietre naturali, grès porcellanato, ma anche Krion e pelle scoprono la loro texture e il loro effetto proprio nel gioco dei contrasti. La serie è composta da tavolo e tavolino basso, libreria, lampada da terra, da tavolo e sospensione.
My Wawe (design studio Mamo) si sviluppa dal concept di base di un’onda, dotata per sua natura di fluidità. L’onda si insinua all’interno della casa, come movimento e mutamento dell’ambiente stesso. Prendono vita pezzi d’arredo silenziosi nella loro purezza, elementi sofisticati in cui le forme e i dettagli di stile delineano una nuova modernità. Fanno parte della collezione: tavolo, paravento, coffe table rotondo e ovale, credenza, pouf e libreria.

  • Registrati
Hai dimenticato la tua password? Inserisci il tuo nome utente o l’indirizzo email. Ti invieremo una email con un link per impostare una nuova password.
Non condividiamo i tuoi dati personali con nessuno.