Lago si aggiudica il Good Design Award 2018

Due creazioni Lago, il Tavolo Bold e il materiale XGlass, hanno ottenuto il Good Design Award 2018, rispettivamente per la categoria Furniture e per la categoria Building Materials. Il prestigioso riconoscimento internazionale, alla sua 68a edizione, è promosso dal Chicago Athenaeum Museum of Architecture and Design in collaborazione con l’European Centre for Architecture Art Design and Urban Studies. Il contest si rivolge a designer, architetti, progettisti, studi e aziende di tutto il mondo e premia ogni anno i progetti industriali e i prodotti più innovativi.

Disegnato da Daniele Lago e presentato in occasione del Salone Internazionale del Mobile 2018, il Tavolo Bold sembra voler sfidare la forza di gravità. La struttura è infatti  sostenuta da un solo supporto decentrato, in grado di reggere il peso del top ultra sottile. Grazie ad approfonditi studi ingegneristici che ne hanno testato la solidità, il tavolo risulta estremamente stabile. La magia sta nell’ombra, elemento fisico nero che elude la presenza di una base e dona un perfetto equilibrio insieme alla gamba di supporto. L’assenza di gambe ingombranti permette di eliminare ogni vincolo e rende il tavolo confortevole e versatile, adatto ad ospitare più commensali contemporaneamente, amplificando il senso di convivialità e rendendo la condivisione il suo punto di forza.

Immagini su vetro

Il rivoluzionario materiale XGlass nasce dalla ricerca di nuove finiture per l’interior contemporaneo. Grazie all’applicazione della tecnica digitale, Lago ha messo a punto un’applicazione che permette di trasferire immagini su vetro, reinterpretando i diversi materiali, dal marmo al legno, fino ai metalli.

La grande resistenza del vetro, abbinata al ridotto spessore, ne rendono possibile l’applicazione a gran parte dei prodotti dell’azienda, come cucine, pareti attrezzate, madie, tavoli, comò e comodini. Il suo utilizzo è anche una strategia innovativa per poter ridurre in più casi l’impatto ambientale e migliorare quello sociale.