I Talk del Salone del Mobile.Milano e del SaloneSatellite.

Momenti di confronto per capire come costruire insieme un futuro sostenibile e inclusivo

Il Salone del Mobile.Milano offre, anche quest’anno, un ricco programma di incontri per riflettere su come attività sociali, imprenditoriali, educative e design sostenibile possano influenzare e cambiare in positivo il futuro del pianeta. Tra i protagonisti: Mario Cucinella, Paola Antonelli, Alice Rawsthorn, Yves Béhar, Daan Roosegaarde, Victoria Siddall, Eva Feldkamp, Liam Young, Anab Jain, Marjan van Aubel e Makkox.

Sinergie da consolidare

Design, tecnologia, arte, spettacolo, insegnamento e comunicazione possano lavorare insieme per creare delle sinergie a livello sociale, culturale, produttivo ed economico per vincere la sfida ambientale e avviare una positiva e reale transizione ecologica.
Lo abbiamo ormai ben compreso: il progresso deve, inevitabilmente, essere sostenibile. Per questo richiede l’impegno di tutti e il risveglio di una coscienza ecologica seria e generosa. Il futuro ha anche bisogno divisioni differenti, complementari o contrapposte per consentire di cogliere quante più sfumature possibili. Solo attraverso la lente della diversità – di genere, età, nazionalità, culturale, economica o di abilità – si può, infatti, giungere a una progettazione veramente inclusiva.
La progettualità, il pensiero laterale, la creatività, lo spirito critico, l’attitudine alla formazione e al passaggio di conoscenze – tutte caratteristiche di chi si muove nel mondo del design – sono le leve principali per accelerare lo sviluppo di una società più equa e di un mondo più sostenibile.

I Talk

Da queste riflessioni condivise nasce il programma di Talk che il Salone del Mobile.Milano e il SaloneSatellite metteranno in scena dal 7 al 12 giugno nelle rispettive arene: presso “Design with Nature”, nel padiglione 15 di S.Project e nel padiglione 3 della Manifestazione dedicata ai talenti under 35.In questi due luoghi dedicati al confronto e alla condivisione di idee, il Salone, attraverso tutti i protagonisti che lì si incontreranno e discuteranno,proverà ad attivare la capacità di immaginazione di tutti, a dare risposte concrete alle domande più urgenti, ad affrontare l’incertezza del tempo presente per tracciare una strada e riflettere su azioni concrete da realizzare nell’immediato per far sì che un futuro preferibile diventi realtà. Per amplificare questi messaggi, la piattaforma digitale del Salone del Mobile.Milano permetterà di seguire gli incontri anche virtualmente, in streaming, costruendo un archivio di racconti ed esperienze che rimarrà consultabile online.

Un momento di approfondimento per il design

Così, in un solo luogo, si raccoglieranno alcune delle menti e delle idee più innovative e brillanti del pensiero locale e globale. Perché proprio dalla condivisione e dal dialogo nascono soluzioni che hanno il potere di cambiare la vita delle persone, il modo in cui si relazionano tra loro e con il pianeta. Nel suo complesso, il programma di Talk del Salone del Mobile.Milano 2022 rappresenta un prezioso momento di approfondimento trasversale su design, architettura e le loro attuali implicazioni sociali e sostenibili. Dietro ogni progetto si scoprirà una volontà, individuale o collettiva, per contribuire a migliorare la vita di ognuno di noi. Non importano le latitudini, le economie, le provenienze culturali. Quello che anima i progetti è la passione autentica che guida verso un’innovazione sostenibile in grado di garantire le stesse nostre buone condizioni di vita anche alle generazioni future.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
DB001254: divano 3 posti con struttura in Rovere finitura e rivestimento in tessuto di lino - Dialma Brown

Divani Design

Scopri i Migliori Divani
delle Migliori Marche